GO

Il primo segno che qualcosa non va è l'assenza delle mestruazioni.

Quando la donna va dal ginecologo si eseguono esami fisici e ginecologici per valutare se è presente la condizione di menopausa precoce, la cui diagnosi è completata dalle analisi del sangue in cui, se si ha il disturbo, si osserverà il calo di estradiolo (l’ormone prodotto dalle ovaie) e l’aumento dell’ormone follicolo stimolante (FSH).

Questa analisi è essenziale per iniziare il monitoraggio della paziente e dovrà anche essere ripetuta più volte perché in certi casi l'insufficienza ovarica non è definitiva.

Menopausa precoce
Assenza di mestruazioni, esami fisici e ginecologici per valutare la presenza di menopausa precoce